Un altro container è partito…

Posted On By Aviat

Ieri mattina l’ennesimo container è stato riempito. In 5 ore abbiamo riempito l’ennesimo “40 piedi”, con tutto il materiale raccolto in 5 mesi di paziente lavoro. 5 mesi in cui abbiamo “bussato di porta in porta”, “rotto le scatole” per avere un apparecchio elettromedicale, un farmaco, un pacco di riso, una bottiglia d’acqua, un vestitino, un bancale di piastrelle (CEDIR)… “rotto le scatole” ma per fortuna abbiamo incontrato persone disposte a DONARE un nuovo riunito della CEFLA, una lampada a fessura oculistica da AMOA, nuovi computer, una pompa per il pozzo (Sonia), letti da ospedale (AUSL), pannelli fotovoltaici “da capanna” (Consorzio ABN), un po’ di vernice e tanto altro. DONATO e si poteva avere ancora di più!

Ma tutto questo materiale non sarebbe partito senza il paziente lavoro quotidiano di tanti, ma in particolare del grande SILVANO Como, che rubando tempo alla sua famiglia e al riposo dal lavoro ha inscatolato, raccolto, organizzato tutto…GRAZIE! Grazie anche a IADER, al figlio ANDREA DAL FUME ed alla moglie, che per la seconda volta ci hanno ospitato a casa loro, ci hanno offerto il loro capannone per tutto il materiale da spedire… con pazienza, incuranti di dovere limitare gli spazi per il loro lavoro quotidiano. Grazie a Rodolfo che pur a servizio ridotto per i noti problemi di salute ha vissuto “col cuore” questa ennesima avventura. La lista dei ringraziamenti dovrebbe continuare ma oltre a coloro che erano presenti sabato, ricordo anche quanti in questi mesi sono venuti a lavorare al capannone, hanno raccolto e donato materiale… Grazie e scusa anche a coloro che ho “importunato” o che vedendomi mi hanno evitato per evitare “richieste”.
Ora dopo una pausa di riposo si riparte: Antoinette andrà in Togo ad accogliere il container; assieme a Rodolfo prepareremo le prossime missioni sanitarie… poi presto ci sarà una GRANDE NOVITA’!!!!